Tag: radio

Radio Lina

Radio Lady media partner
radiolina_
Progetto rivolto alle scuole Primarie

Le classi aderenti al progetto radiofonico e teatrale Radio Lina ricevono un pacco  e dentro trovano una Radio ,macchina molto speciale di nome Lina e una lettera. Nella prima lettera, da aprire all’arrivo del pacco, ci sono le istruzioni per l’uso di Radio Lina:
“la radio si deve sintonizzare su 97,70  in un preciso giorno ad una precisa ora…
Le coordinate per ascoltare la prima storia radiofonica (10 minuti) incentrata sulla richiesta di aiuto del personaggio principale del progetto: Giovannetta. Lei cerca aiuto dai ragazzi, perché Giovannino Perditutto, che si è messo in testa di fare uno spettacolo sulle sue avventure, è così sbadato che non perde la sua testa solo perché è attaccata al collo…. figuriamoci se non ha perso parole, storie, musiche, scenografie dello spettacolo che vuole realizzare!
Con questo pretesto Giovannetta  narra ai ragazzi le storie di Perditutto, liberamente tratte da Rodari, e chiede loro, attivando un processo d’interazione creativa, aiuti di vario genere per permettere che si completi lo spettacolo di Giovannino.
I ragazzi quindi non sono chiamati solo ad essere ascoltatori ma attivi collaboratori di Giovannetta, producendo disegni di scenografie, testi di scene, soluzioni alla storia da mettere in scena.
Il ciclo narrativo delle avventure di Giovannino Perdigiorno prevede 7 puntate  radiofoniche intervallate da ulteriori e progressivi segnali di Giovannetta ai bambini di ogni classe (lettere, telefonate..) e un incontro finale in presenza.
Per arricchire la teatralità del percorso radiofonico sono previsti interventi visivi o sonori di attori in cortile o nel giardino della scuola in coincidenza di almeno una delle puntate del ciclo narrativo.
L’ ottava tappa del percorso, in primavera prevede, possibilmente “in presenza” l’incontro fra Giovannetta e i ragazzi, sfruttando in ossequio delle norme anticovid, lo spazio esterno della scuola, o spazio palestra o simile . Grazie anche ai contributi creativi dati in itinere dai ragazzi, Giovannetta sarà in grado di fare, proprio a loro, lo spettacolo cosi tanto desiderato su e con Giovannino Perditutto.
Ovviamente gli insegnanti sono complici del progetto: si prevedono, possibilmente, tre incontri sulla piattaforma Zoom con gli insegnanti: uno di preparazione al progetto, uno di lavoro dopo tre trasmissioni radio, uno alla fine prima dell’incontro dal vivo con il personaggio, Giovannetta.  Se le condizioni pandemiche nei prossimi mesi rendessero necessaria, malauguratamente, la chiusura delle  scuole, le trasmissioni di e con Giovannetta, in accordo con gli insegnanti, possono essere  inserite nella didattica a distanza, immaginando, infine, che l’incontro visivo fra Giovannetta e i ragazzi coinvolti dal progetto si realizzi tramite  un’azione scenica realizzata in streaming che i bambini, e le loro famiglie, e le insegnanti, possono seguire sui social o in una trasmissione apposita trasmessa da Clivo tv media partner del progetto.