Tag: empoli

Piccolo Genio 2022

Nelle 4 domeniche alle ore 16,30 si presentano 4 fantastici e anche un po’ geniali spettacoli teatrali per bambine e bambini. Subito dopo lo spettacolo potremmo provare a fare esperimenti insieme al professor Trovagenius e la professoressa Sottuttio … Se seguirete le indicazioni dei professori avrete il diploma di “Piccolo Genio”. Sarete all’altezza? Ci volete provare? Allora non vi resta che cercare il professor Trovagenius e la professoressa Sottuttio, scienziati divertenti e un po’ matti che irromperanno nelle scuole del territorio e nel Centro Commerciale Coop di Empoli e nel Negozio Coop di Sovigliana. Occhi e orecchie aperte. Stiamo reclutando Piccoli Geni, vuoi essere tu il prossimo Filippo da Vinci? E tu Sofia sei abbastanza geniale? Vuoi diventare Sofia da Vinci? Segnatevi le date!!!
E dopo lo spettacolo Addestramento per Piccoli Geni!
Il professor Trovagenius e la professoressa Sottuttio vi addestreranno per farvi diventare Piccoli Geni!
Per informazioni è possibile rivolgersi a Giallo Mare Minimal Teatro (via P. Veronese, 10 – Empoli) 0571/81629-83758 o scrivere a info@giallomare.it.
Oppure: Ufficio Turistico – tel. 0571/933285 – email: ufficioturistico@comune.vinci.fi.it e Fondazione Toscana Spettacolo Onlus – web: https://www.toscanaspettacolo.it

Le avventure di Pesce Gaetano

LE AVVENTURE DI PESCE GAETANO

Le storie riposano all’interno di scatole, di bauli, di casse. Quando apri una scatola le storie prendono aria e puoi raccontarle, perché le storie vivono solo se le racconti…
Le avventure di Pesce Gaetano è una storia che una nonna Pesce racconta ai suoi 12.000 figli e nipoti, tutte le sere in fondo al mare. È la storia di Gaetano, un pesciolino curioso dalla grande coda che è nato nella sorgente, lassù sulle alte montagne. Prima di addormentarsi guarda il cielo pieno di stelle e sogna di fare un grande viaggio e di andare a scoprire il mondo. Un giorno decide di partire e l’unico modo per andar via dalla sorgente è gettarsi nella cascata … inizia con questo atto di coraggio un viaggio alla scoperta del mondo, dalla cascata arriverà nel ruscello, nel fiume e poi nel mare… Quanti incontri farà Gaetano in questo lungo viaggio, alcuni paurosi altri piacevoli… i pesci grigi, il granchio, l’allodola, l’airone, le lavandaie, il luccio ed infine l’orata, il pesce Lanterna… in questo viaggio Gaetano impara a difendersi, a fare nuovi amici, a non aver paura. Ed alla fine Gaetano ritornerà alla sua casa o continuerà il suo viaggio? Chissà… Lo spettacolo è stato costruito con una tecnica originale che fa interagire differenti linguaggi. Nel cast dello spettacolo ci sono un’artista multimediale che muove i personaggi realizzati in digitale e li fa interagire con l’attrice ed una sand artist che scolpisce, modella, disegna con la sabbia con straordinaria abilità creando ambienti e situazioni che tramite una video camera vengono proiettate in diretta. Giallo Mare Minimal Teatro da oltre trenta anni produce spettacoli con segni grafici, pittorici in digitale che dialogano con il corpo, i gesti e il racconto dell’attore.

Ispirato al libro Il pesciolino nero di Samad Behrangi
di e con
Vania Pucci
disegni di sabbia dal vivo e animazioni digitali
Ines Cattabriga
luci e suoni
Saverio Bartoli
operatore multimediale
Giacomo Saradini
tecnica utilizzata
attore e immagini dal vivo
fascia d’età
dai 3 anni
foto di scena
Sanzio Fusconi

TRAILER

Trame su misura vol.2

TRAME SU MISURA VOL.2

Lo spettacolo è il secondo volume del ciclo di azioni sceniche denominato Trame su Misura. Un ciclo narrativo basato su riscritture di Renzo Boldrini di alcune fiabe e storie. Anche in questo secondo volume si raccontano due storie, con un’originale modalità che fonde lettura animata e disegno dal vivo. Uno spettacolo coloratissimo grazie ai pennelli, ai disegni della bravissima Daria Palotti, musicale grazie alle rime di Renzo Boldrini e le musiche e gli effetti sonori di Roberto Bonfanti. Due storie diverse per dinamica narrativa e scelte compositive ma legate intimamente dallo stesso filo tematico: il rapporto, straordinario, fra nonni e nipoti.

CAPPUCCETTO BANG BANG
Capuccetto Rosso come nessuno ve l’ha mai raccontata
Nella prima storia di mette in scena una versione di Cappuccetto Rosso ispirata a quella di Rolad Dahl. La storia della bambina più raccontata al mondo si muove inizialmente sulle coordinate narrative universalmente conosciute ma si sa come s’inizia ma non come si finisce. In un bosco frequentato lupi tecnologici e nonne dall’appetito di ferro e dalla testa più leggera di una nuvola.

C’ERA UNA VOLTA … PIENA DI STELLE
Ispirata a Passeggiata di un distratto
Il secondo racconto è ispirato alla Passeggiata di un distratto di Gianni Rodari. Una storia che nonno Stefano sa leggere nel libro magico del cielo, invisibile per chi non possiede un’abilità particolare: saper sognare ad occhi aperti.

di
Renzo Boldrini
con
Renzo Boldrini e Daria Palotti
luci di
Michelangelo Campanale
operatore multimediale
Roberto Bonfanti
fascia d’età
dai 5 anni
tecnica utilizzata
spettacolo d’attore e immagini dal vivo e multimediali
foto di scena
Sanzio Fusconi

TRAILER

Bambini all’inferno

BAMBINI ALL’INFERNO!

Storie divine dell’altro mondo
Una creazione che indaga come rivolgersi ad una platea di ragazzi offrendo loro un viaggio scenico all’Inferno della Divina Commedia rispettando in larga misura il suo plot narrativo e scarnificando, semplificando l’intreccio, inventando una lingua sostenibile per dei giovanissimi contemporanei ma che non tradisca il cuore simbolico della narrazione dantesca. Partendo proprio da quest’ultimo obiettivo, Boldrini ha mantenuto come asse portante del ritmo narrativo il gioco di rima e la tradizione dei novellatori toscani che “traducevano” fino alla metà del secolo scorso, nelle campagne di questa regione, a un pubblico popolare ed eterogeneo le terzine dantesche. Sempre prestati dalla tradizione dei novellatori e dei cantastorie, l’attore, per illustrare la discesa all’Inferno di Dante e Virgilio, si avvarrà di un libro-teatro dal quale emergeranno personaggi, piccole scenografie e suoni. Così l’attore si trasformerà in una sorta di Virgilio per gli spettatori, come Dante, accompagnati ad incontrare Paolo e Francesca, Ulisse, diavoli di ogni risma e
creature fantastiche e mitologiche di ogni genere.
Uno spettacolo per ragazze e ragazzi dai 7 ai 120 anni di età.

drammaturgia e composizione scenica
Renzo Boldrini
con
Tommaso Taddei
tecnico
Giovanni Mancini
fascia d’età
dai 7 anni
tecnica utilizzata
attore e oggetti
foto di scena
Sanzio Fusconi

TRAILER

Dire Fare Teatrare – Empoli 2021/22

Al Minimal Teatro di Empoli è tempo di spettacoli per bambini.
Al via domenica 31 ottobre la rassegna DireFareTeatrare, dedicata ai bambini e alle famiglie, che è realizzata dal Comune di Empoli, Giallo Mare Minimal Teatro e Fondazione Toscana Spettacolo onlus.
Le compagnie selezionate sono fra le più affermate del panorama teatrale italiano e producono  progetti significativi per il teatro per le nuove generazioni.
Gli spettacoli avranno sempre due repliche alle 15.00 e alle 17.30.
Il biglietto per ogni singolo spettacolo è di 4.50€.
Per tutti gli spettacoli è consigliato l’acquisto dei biglietti in prevendita senza costo aggiuntivo presso Minimal Teatro dal lunedì al venerdì ore 9-18 per concordare altri orari tel. 0571/81629 o inviare mail a biglietteria@giallomare.it.
La rassegna si svolgerà nel rispetto di tutte le misure di sicurezza previste dalle disposizioni di legge impartite a livello nazionale e regionale in fase emergenziale per Covid-19.

Il portafogli

IL PORTAFOGLI
Azione radioscenica in tre atti
__________________________________
– Primo atto invio mail 13 settembre
– Secondo atto invio mail 16 settembre
– Terzo atto performance in presenza 21-22-23 settembre ore 21,15
_______________________________
Max 20 spettatori a sera, selezionati tramite l’ordine cronologico delle prenotazioni obbligatorie in arrivo a info@giallomare.it e info@libreriarinascita.it
LA PARTECIPAZIONE ALLA PERFORMANCE È GRATUITA
_______________________________
Il Portafogli è una performance transmediale strutturata in tre atti differenziati nel tempo e nello spazio che prevedono una duplice relazione, sia a distanza che in presenza, con il pubblico. Un ‘azione “radioscenica” rivolta a giovani e adulti, tratta, più o meno fedelmente, dall’omonimo racconto che Marco Vichi ha inserito nel suo libro Perché Dollari. Giallo Mare con questa particolare performance vuole esplorare differenti modalità di messa in gioco del testo dello scrittore fiorentino. Si mischiano in un unico progetto creativo la grammatica radiofonica, fondata esclusivamente sull’ascolto immaginifico di uno spettatore invisibile, e l’alfabeto scenico fisiologicamente strutturato da una più concreta dinamica rappresentativa e di relazione con gli spettatori.
La performance è così strutturata:
I primi due atti si concretizzano in due letture drammatizzate fedelmente legate al testo di Vichi.
Agli spettatori che si prenoteranno per partecipare alla performance, verranno, in tempi diversi, inviate queste due puntate, di circa 20 minuti ciascuna, realizzate da Giallo Mare nello stile dei radiodrammi. Un’introduzione, totalmente evocativa, ai personaggi, agli ambienti descritti, che ogni spettatore in pectore potrà immaginare nel teatro della mente in modo soggettivo, dando personale lievito e possibile forma alle parole dello scrittore fiorentino.
Il terzo atto della perfomance prevede una relazione in presenza fra performer e il pubblico rimasto in ascolto, invisibile, nei primi due atti del racconto.
Un incontro scenico comunque particolare, che, grazie alle cuffie di cui saranno muniti gli spettatori, avrà ancora un ‘imprinting’ radiofonico seppur in 3d, interagendo con personaggi in carne e ossa che sviluppano, ambientano, il racconto dello scrittore fiorentino in un percorso teatrale, in alcuni luoghi della nostra città. Un trekking “radioscenico” dolce (3 km tutti in piano) che vuole giocare con un frammento della nostra città immaginandolo come una scena diffusa, un possibile teatro sterminato. Un terzo atto, che, pur rimanendo fedele all’intreccio originario di Vichi, utilizza un testo liberamente tratto dalla sua scrittura, necessario a questo modo sperimentale di fare scena.

IL PORTAFOGLI
Performance radioscenica in tre atti
Performance più o meno liberamente tratta dal racconto omonimo di Marco Vichi parte della sua opera letteraria Perchè Dollari
Le voci che animano il primo e il secondo atto della performance
Il narratore
Il sig. Strano _______________________ Massimo Grigò
Il rag. Barolini ______________________ Tommaso Taddei
Un bambino _______________________ Diego Malatesta
Tre Signore ________________________ Lara Lucioli
__________________________________ Rossella Parrucci
__________________________________ Vania Pucci
Nel terzo atto sono in scena:
Cristina Abati, Renzo Boldrini, Roberto Bonfanti, Sanzio Fusconi, Diletta Landi, Yuri Orlandi, Carlo Salvador, Tommaso Taddei
Solo in voce:
Maria Teresa Delogu, Alessandro Fornaciari, Simone Martini
Registrazioni e Montaggio
Roberto Bonfanti
Drammaturgia e ambienti sonori
Renzo Boldrini
Il portafogli azione radioscenica in tre atti è una produzione Giallo Mare sostenuta dal Comune di Empoli, la Regione Toscana, il Ministero della Cultura.
Si ringrazia per la collaborazione la Libreria Rinascita e per la gentile concessione degli spazi il B&B Queen Zenobia.
LA PARTECIPAZIONE E’ GRATUTITA
________________________________________________

PRENOTAZIONI E MODALITÀ DI PARTECIPAZIONE
Potranno partecipare al progetto i primi 60 cittadini che prenoteranno a info@giallomare.it e info@libreriarinascita.it
I partecipanti riceveranno, via mail, il primo atto radiofonico il 13 settembre, e il secondo atto radiofonico il 16 settembre.
Ad ogni partecipante sarà anche comunicata la data dell’appuntamento presso il Minimal Teatro, di via Paolo Veronese 10, per partecipare ad una delle tre performance itineranti previste il 21-22-23 settembre alle ore 21.15
INFO:
Giallo Mare Minimal Teatro
tel. 0571/81629 info@giallomare.it
www.giallomare.it

Te-le racconto io le storie

TE-LE RACCONTO IO LE STORIE
dalla parte del Lupo, dalla parte di Cappuccetto Rosso, dalla parte della Nonna
Destinatari scuole dell’infanzia

Tre video-lettere una per ogni personaggio. Il personaggio si racconta e racconta la storia dal suo punto di vista. Ogni sezione che aderisce al progetto riceve per tre volte la visita della postina del teatro che porta una chiavetta con la video lettera dei personaggi (Cappuccetto, il Lupo e la Nonna) Dopo ogni video partirà una corrispondenza tra la sezione e il Lupo, la Nonna e Cappuccetto. Abbiamo scelto una fiaba conosciuta perché così è possibile modificarla in parte seguendo le ragioni e le opinioni dei personaggi principali. Si potranno così rovesciare dinamiche narrative note. Il rapporto è quello confidenziale, così che gli spettatori bambini entrano in intimità con il personaggio. Dopo la visione del video i bambini potranno dare consigli, modificare la fine, inventarne diverse versioni, introdurre altri personaggi o scene. Soluzioni narrative e disegni che le insegnanti invieranno al personaggio che le utilizzerà per costruire un incontro dal vivo a primavera quando i bambini potranno assistere nel cortile o nel giardino all’incontro con la fiaba.

Te_le-racconto-io-le-storie

CAPPUCCETTO ROSSO

BIANCANEVE